L'evoluzione degli impianti a fune

La storia degli impianti a fune

Breve storia degli impianti a fune

La storia degli impianti a fune

Migliaia di anni fa

Risolvere i problemi di trasporto con l’aiuto di una fune è un sistema in uso già da migliaia di anni. Funi attorcigliate o intrecciate con pelli animali o filamenti vegetali venivano utilizzate per il trasporto di persone e materiali fin dall’antichità. Troviamo esempi di primitivi impianti a fune in Cina, Giappone, Brasile, Nuova Zelanda e India. In Europa i primi impianti a fune vennero costruiti nel Medioevo e vennero utilizzati per la costruzione di fortificazioni e castelli.

 

 

Metà del 19° Secolo:

I primi impianti a fune “moderni” vengono utilizzati per trasportare persone e materiali. Inizialmente esisteva un netto confine tra gli impianti per il trasporto delle persone, rigorosamente a terra (funicolari e Cable Car), e quelli per il trasporto materiali, che potevano essere a terra o aerei (funivie). I primi impianti a fune moderni per il trasporto delle persone erano mezzi di trasporto locali intra-urbani, che, a partire dal 1860, soddisfacevano soprattutto le esigenze di mobilità delle aree urbane collinose.

Il primo impianto a fune urbano fu costruito a Lione, in Francia nel 1862 e consisteva in convogli a tre carrozze, capaci di trasportare fino a 324 persone. È proprio durante il 19° secolo che si iniziò a impiegare le funicolari come veicolo per il tempo libero, un esempio è la funicolare costruita nel 1874 a Leopoldsberg, presso Vienna.

Dal 1900:

Dal 1907/1908 la conoscenza acquisita nel campo deli impianti aerei per il trasporto materiali fu impiegata nella costruzione di moderni impianti aerei adibiti al trasporto di persone.  Un esempio è la funivia del Colle a Bolzano (Italia) costruita da LEITNER ropeways, il primo impianto a fune per il trasporto di persone dell’Europa centrale.

Il turismo invernale richiedeva impianti sempre più efficienti e confortevoli. : Nel 1930 venne costruita a Friburgo, in Germania, la prima grande cabinovia, seguita dal primo skilift nel 1933 a Davos, in Svizzera, e dalla prima seggiovia a Sun Valley, negli Stati Uniti, nel 1935. Nel 1947 a Corvara venne realizzata da LEITNER ropeways la prima seggiovia italiana.

 

 

Oggi:

Lo sviluppo cominciato nel 1900 si è protratto fino ai giorni nostri. Gli impianti a fune sono oggi funzionali, comodi ed innovativi mezzi di trasporto, utilizzati prevalentemente per gli sport invernali e per il turismo. Grazie ad alcune loro specifiche caratteristiche, quali la flessibilità e la redditività, gli impianti stanno acquisendo sempre più importanza anche sul fronte del trasporto urbano.

Lo sapevate già?
Scoprite come nasce una funivia