TD32 Eisgratbahn

TD32 Eisgratbahn

L’impianto 3S più lungo delle Alpi, nonché la prima cabinovia trifune al mondo realizzata in due sezioni con funzionamento continuo: queste sono solo alcune tra le caratteristiche di punta della nuova funivia sul ghiacciaio dello Stubai. La Eisgratbahn fa parte di una nuova generazione tecnologica: realizzata in soli 16 mesi, rappresenta la combinazione perfetta tra tecnica innovativa e design moderno; proprio qui vengono inoltre impiegate per la prima volta le eleganti cabine Symphony, con design firmato Pininfarina. Forme moderne, ampia accessibilità, finestre panoramiche in vetro, sedili in pelle e rete WiFi in tutte le cabine, assicurano un’esperienza di viaggio davvero speciale. Questo impianto è inoltre la prima funivia trifune al mondo dotata del sistema LEITNER DirectDrive.

Società: Wintersport Tirol AG & CO Stubaier Bergbahnen KG Località: Ghiacciaio dello Stubai Paese: Austria Anno: 2016 Tipo di impianto a fune: TD

Il vecchio impianto

Tempi di attesa lunghi, numerosi giorni di chiusura

Il vecchio impianto era una funivia bifune a movimento continuo che risaliva al 1973. Nel 1995 erano state rinnovate le due sezioni dell’impianto, e nel 2009 era stata ristrutturata e ampliata la stazione a monte. Il vecchio impianto però presentava problemi anche già con venti a 60 km/h, il che comportava numerosi giorni di chiusura dello stesso.

"In passato il vento forte ci costringeva spesso a chiudere l’impianto, e questo era un grosso problema soprattutto quando, come accadeva spessissimo in autunno, la pista per scendere a valle non era ancora utilizzabile e gli ospiti erano quindi obbligati ad aspettare nella stazione a monte di poter ridiscendere", Ing. Andreas Kleinlercher, direttore funivia Ghiacciaio dello Stubai. Negli orari di punta le cabine a 6 posti che portavano dalla valle fino in vetta erano affollatissime; l’impianto, inoltre, era accessibile solo dalla stazione a valle o a monte, e non da quella intermedia. Un ulteriore problema era il parcheggio a valle, che si trovava molto lontano dall’ingresso della funivia e che quindi richiedeva l’uso di bus navetta. Da ultimo, le vecchie cabine a sei posti non garantivano più agli sciatori standard di comfort adeguati: la salita e la discesa dalle cabine era fonte di stress per gli utenti.

Testimonial

Il maggior investimento mai fatto in Austria per una cabinovia: un record per il settore

Mag. Reinhard

"Abbiamo già avuto rappresentanti dalla Svizzera, dalla Svezia e dalla Cina e i riscontri sul progetto sono sempre stati estremamente positivi: si tratta infatti di un impianto unico al mondo, con una stazione intermedia che permette contemporaneamente il funzionamento continuo o singolo delle due sezioni”.

Mag. Reinhard Klier, Direttore della Wintersport Tirol AG & Co Stubaier Bergbahnen KG

Video

Guardate il video con le incredibili immagini del modernissimo impianto

Domande frequenti

Grande interesse per il nuovo "gioiello” del Ghiacciaio dello Stubai

Che cosa rende unico l’impianto?

La funivia del Ghiacciaio dello Stubai è la perfetta combinazione tra tecnologia all’avanguardia e design moderno: l’impianto impiega infatti le nuovissime cabine Symphony disegnate da Pininfarina, ed è la prima cabinovia trifune al mondo dotata dell’innovativo sistema di azionamento diretto LEITNER DirectDrive, che riduce il rumore, diminuisce l’usura e garantisce un elevato risparmio energetico. L'Eisgratbahn non è solo ’impianto 3S più lungo di tutto l’arco alpino, ma anche la prima cabinovia trifune al mondo realizzata in due sezioni con funzionamento continuo.

Quali sono le caratteristiche delle cabine "Symphony"?

Le cabine son state disegnate dalla Pininfarina, società leader che ha lavorato con imprese del calibro di Ferrari e Maserati, e per la loro progettazione i designer si sono infatti basati sugli standard del settore automobilistico. Forme moderne, ampia salita, finestre panoramiche in vetro, sedili in pelle e rete WiFi in tutte le cabine assicurano un’esperienza di viaggio davvero speciale.

Quali sono i vantaggi per gli utenti?

Tecnologia all'avanguardia e massimo comfort garantiscono agli appassionati di sport invernali un’esperienza davvero unica: il nuovo impianto 3S porta da valle a monte in soli dodici minuti, garantendo un tragitto estremamente comodo, sicuro e confortevole. La fune traente e le due funi portanti permettono di avere campate estremamente lunghe garantendo massima stabilità anche in caso di forte vento e riducendo quindi i fermi impianto a cui si era costretti in passato.

Quali sono state le principali sfide che LEITNER ha dovuto affrontare?

Le difficoltà più grandi sono state quelle legate alle attività di trasporto e montaggio, soprattutto per le difficili condizioni climatiche tipiche di un ghiacciaio. Nonostante ciò i lavori sono proceduti a pieno ritmo e, fatta eccezione per una breve pausa natalizia, sono proseguiti anche durante i mesi invernali, durante i quali è stata installata la fune fino alla stazione intermedia.

Quanto tempo è stato necessario per portare a termine il progetto?

La Eisgratbahn è stata completata in soli sedici mesi, un vero record!

DA SAPERE

Scaricate i documenti

Volete avere tutte le informazioni sulla nuovissima Eisgratbahn, sulla tecnologia 3S e sugli impianti di risalita che abbiamo realizzato?

 

Scaricate i documenti con tutte le informazioni che vi interessano.

 

Dopo aver letto del progetto Eisgratbahn volete saperne di più sulla tecnologia 3S o sugli impianti di risalita nei comprensori sciistici? Scaricate le brochure sul vostro PC e scoprite le ultime novità. Se avete ulteriori domande, siamo a vostra disposizione

 

Per saperne di più.

Il risultato

Piena soddisfazione per il Ghiacciaio dello Stubai

Con il nuovissimo impianto 3S, il più lungo dell’intero arco alpino, gli ospiti vengono portati direttamente dal parcheggio fino in vetta al ghiacciaio. Sedili in pelle, vetrate panoramiche e connettività Wi-Fi trasformano il viaggio in un'esperienza unica.

È Georg Strickner, capo servizio, a spiegarne tutti i vantaggi: La nuova cabinovia 3S è più sicura, più stabile anche in caso di vento e riduce significativamente i tempi di attesa, soprattutto al mattino, con grande soddisfazione degli utenti che ora possono raggiungere la vetta ancora più velocemente. Lo spostamento della stazione a valle ha permesso di eliminare le navette: ora la cabinovia può essere raggiunta comodamente a piedi dal parcheggio e l’accesso è a livello terra.

Anche la capienza oraria è stata aumentata, eliminando così le code e le attese: nei giorni di maggior affluenza, anche un’attesa di pochi minuti era già troppo! Ora il problema è stato risolto: il nuovo impianto infatti porta il doppio delle persone in metà tempo.

Un altro vantaggio davvero importante è la stabilità in caso di vento: in passato infatti il fon obbligava a frequenti arresti dell’impianto mentre adesso con la nuova cabinovia 3S le due funi portanti e la fune traente permettono di avere lunghe campate garantendo una riduzione delle vibrazioni e massima stabilità al vento. Inoltre, su ciascuno dei sette sostegni dell’impianto è installato un segnalatore di vento che permette di reagire in modo più veloce e mirato alle diverse condizioni climatiche.