Una funivia collegherà le Tofane alle Cinque Torri

LEITNER ropeways realizzerà una nuova cabinovia a Cortina d’Ampezzo in vista dei Mondiali di sci alpino del 2021

L'imponente massiccio delle Tofane a ovest di Cortina d'Ampezzo, rinomata per gli sport invernali, è uno dei gruppi montuosi più famosi delle Dolomiti. In seguito all'annullamento delle finali di Coppa del Mondo di quest'anno a causa della diffusione del coronavirus, la località sciistica guarda ora con nuovo ottimismo alla prossima stagione invernale. A febbraio 2021, infatti, a Cortina d'Ampezzo si disputeranno i Mondiali di sci alpino e i preparativi al riguardo sono già a pieno ritmo: una nuova cabinovia collegherà le piste delle Tofane con il comprensorio sciistico delle Cinque Torri.

 

Una funivia per il passo di Falzarego

Le finali di Coppa del Mondo di sci a marzo 2020 per Cortina sarebbero state il banco di prova per i futuri Mondiali di sci alpino del 2021 e per i Giochi Olimpici del 2026. Nonostante la grande delusione per l'annullamento dell'evento, la rinomata località sciistica si prepara ora ai prossimi appuntamenti con lo sport. LEITNER ropeways realizzerà la nuova funivia di collegamento tra Cortina d’Ampezzo e il passo di Falzarego entro quest'anno. La Provincia di Belluno ha conferito l'incarico per la costruzione della funivia «Son dei Prade - Bai de Dones» attingendo ai finanziamenti stanziati dal piano degli interventi infrastrutturali del Governo italiano per i Mondiali di sci del 2021.

 

Un´opera da 15 milioni di euro

La nuova cabinovia, che conterà 54 cabine da 10 posti, sarà lunga quattro chilometri e mezzo e collegherà Pocol alle Cinque Torri con una struttura in due tronchi che vede una stazione intermedia nella località di Cianzopè. Il valore dell'opera si aggira attorno ai 15 milioni di euro. Si tratta di un collegamento strategico non soltanto in vista dei Mondiali di sci alpino del 2021 o dei Giochi Olimpici del 2026, ma anche per lo sviluppo turistico di Cortina nel lungo termine. Il progetto, infatti, permetterà di collegare il comprensorio delle Tofane al giro del Sella. Inoltre, la funivia alleggerirà l'intensa circolazione di mezzi stradali tra Cortina e il passo di Falzarego.

 

Un impianto da lungo tempo atteso diventerà realtà

“L'aggiudicazione dei lavori della nuova cabinovia che collegherà le aree di Tofana e 5 Torri giunge in un momento difficile della nostra storia – ha commentato il sindaco di Cortina Gianpietro Ghedina -, ma deve aiutare a pensare alla necessità di reagire e di pensare al nostro futuro. Un impianto da lungo tempo atteso, strategico, di collegamento tra i nostri comprensori sciistici, tra poco diventerà realtà. Nel nostro presente e prossimo futuro ci aspettano grandi sfide, ma anche importanti traguardi come i Mondiali del 2021: lo sport, come la montagna, è in questo un vero maestro.”

I lavori per Cortina 2021

I lavori di costruzione dovrebbero iniziare a fine giugno, se la drammatica pandemia del coronavirus lo permetterà, e la funivia dovrebbe entrare in funzione tra la fine dell'anno e i primi di gennaio 2021.
Solo pochi mesi fa LEITNER ropeways aveva terminato la nuova cabinovia Cortina-Col Druscié, che sostituisce la prima sezione della storica funivia «Freccia nel cielo». Insieme a PRINOTH (battipista) e DEMACLENKO (sistemi di innevamento), LEITNER ropeways è inoltre fornitore e partner tecnico della Fondazione Cortina 2021.