LEITNER ropeways: quando la personalizzazione è di serie negli impianti a fune

La personalizzazione diventa standard

La nuova campagna pubblicitaria punta i riflettori sulla versatilità di configurazione degli impianti a fune.

I clienti vogliono prodotti realizzati su misura. Ciò interessa anche il settore degli impianti a fune. Proprio questa capacità di realizzare prodotti personalizzati è uno dei maggiori punti di forza di LEITNER ropeways. Ecco perché l’azienda mette a disposizione dei propri clienti un gran numero di configurazioni da cui scegliere. Questa varietà è ora anche al centro della campagna pubblicitaria “La personalizzazione diventa standard”. Le nuove pubblicità dimostrano la straordinaria versatilità dei nostri impianti a fune, flessibili e adattabili sia nel look che nelle prestazioni, nella scelta dei materiali e nelle dotazioni incluse.

La personalizzazione è la nuova dotazione di serie degli impianti a fune

I clienti di LEITNER ropeways vogliono soluzioni personalizzate e flessibilità. L’azienda risponde con un’ampia gamma di prodotti che possono essere adattati alle proprie esigenze:

ecco allora che la Seggiola Premium EVO , la straordinaria Cabina di Lusso Symphony 10 e la Cabina Premium Diamond EVO si distinguono per la varietà delle dotazioni disponibili, proprio come l’impianto di azionamento LEITNER DirectDrive che offre molteplici possibilità di configurazione.

 

Massima libertà di configurazione nella realizzazione, nel design e nel comfort

La sola seggiola Premium EVO presenta più di 180 configurazioni che variano a seconda dell’imbottitura, del colore, del design e del poggiapiedi scelti.                                                                                           Nel caso della Cabina di Lusso Symphony 10 e della Cabina Premium Diamond EVO, il sistema costruttivo modulare permette una realizzazione personalizzata che può variare in lunghezza, larghezza e altezza. Non è però solo per le seggiole e le cabine che le esigenze individuali vengono al primo posto: anche l’impianto di azionamento LEITNER DirectDrive sposa infatti lo stesso principio.

Soluzioni di tecnologia funiviaria su misura, per condizioni particolari

I vantaggi offerti dall’ampio ventaglio di possibilità di realizzazione dei prodotti risultano evidenti soprattutto nei progetti realizzati in condizioni particolari. La realizzazione di impianti in aree di alta montagna o in presenza di un ambiente naturale delicato richiede soluzioni particolari, come dimostrano gli impianti a Zermatt, in Baviera e nelle Dolomiti.

Zermatt: massima sicurezza e cabine deluxe

“Una funivia trifune come il Matterhorn glacier ride, posta a un’altitudine di oltre 3.800 metri in un ambiente alpino d’alta quota, richiede soluzioni su misura e un’esecuzione impeccabile per poter funzionare”, dichiara Markus Hasler, CEO della Zermatt Bergbahnen AG. “Per noi era molto importante che l’impianto fosse progettato per rispettare i massimi standard di sicurezza, richiedere la minima manutenzione e garantire un’elevata efficienza energetica. L’impianto di azionamento DirectDrive e il sistema di controllo LeitControl di LEITNER soddisfano tutte queste esigenze.

 

 

“Abbiamo preteso molto anche in termini di qualità di trasporto e comfort”, continua Hasler. “Grazie al sistema trifune, le spaziose cabine di design, dotate di sedili in pelle, sorvolano il Piccolo Cervino, praticamente senza fare alcun rumore. È un’esperienza unica. Se poi si ha la fortuna di essere seduti in una delle cabine Crystal ride, si ha quasi la sensazione di volare”, spiega Hasler con entusiasmo. Queste particolari cabine sono decorate con migliaia di cristalli Swarovski e permettono di ammirare la vista sul paesaggio sottostante attraverso il pavimento in vetro.

La funivia Jennerbahn: efficienza energetica senza barriere architettoniche

Presso la Jennerbahn, nella località bavarese di Schönau am Königssee, l’impianto ha richiesto una configurazione particolare per via dell’ambiente naturale circostante. “La nuova stazione a monte della cabinovia a 10 posti della Jennerbahn si trova ai margini del Parco nazionale alpino di Berchtesgaden. Per garantire il rispetto del delicato ambiente naturale di Berchtesgaden serviva perciò un partner affidabile, che non si limitasse a fornire prodotti standard, ma che fosse in grado di soddisfare al meglio le esigenze specifiche del caso”, spiega Franz Moderegger, direttore della Berchtesgadener Bergbahn AG.

 

“Considerando l’efficienza energetica e l’assenza di barriere architettoniche degli impianti, la capacità organizzativa e la convenienza delle condizioni, i soci della Berchtesgadener Bergbahn AG hanno così deciso di affidarsi ai prodotti di LEITNER ropeways per tutti gli impianti a fune di nuova progettazione. Ogni giorno i nostri ospiti restano affascinati dalle ampie e splendide vedute che si godono dalle cabine panoramiche, di cui apprezzano anche l’elevata silenziosità”, racconta Moderegger.

Le funivie Arabba: progetti funiviari che richiedono coraggio

Ad Arabba, comprensorio sciistico nel cuore delle Dolomiti nella valle di Livinallongo/in provincia di Belluno, Italia, già da anni il consorzio impianti si affida alle competenze di LEITNER ropeways: “Leitner è un partner forte e affidabile, che non si lascia spaventare di fronte a nuove sfide e progetti insoliti che richiedono un po’ di coraggio. In linea con gli obiettivi della nostra azienda, lavoriamo fianco a fianco per fare di Arabba la destinazione più ambita, dove sciare sulle Dolomiti, ispirati dal nostro motto “The Place to Ski”, spiega Diego De Battista, CEO Impianti turistici Boe S.p.a/Funivie Arabba.